Arriva Capossela a Napoli (sold-out la prima data) e Avellino. Ecco come sarà lo show

Immaginate un circo Barnum, uno spettacolo itinerante in giro per i teatri italiani. Sulle assi di legno i piedi di Capossela che batteranno all’unisono con strumenti “inconsistenti”, quali il Mighty Wurlitzer, il “theater organ” che accarezza il fantastico.

Da Ascoli Piceno oggi parte il tour (organizzato da Concerti e Produzioni) di Vinicio Capossela, di supporto all’album “Da Solo”, che si concluderà a Roma ad Aprile. In Campania arriverà per tre date, il 3 e 4 novembre al Teatro Augusteo di Napoli (già esaurita la prima) ed il 7 novembre al Teatro Gesualdo di Avellino.

Da Solo, disco più intimista che mai, ad una settimana dalla pubblicazione, è disco d’oro per le vendite, entrando direttamente al secondo posto delle classifiche di vendita. Ma a Vinicio le classifiche non piacciono, ci riderebbe sopra sorseggiando un punch. Preferisce girare tra i teatri, e spogliatosi della maschera da minotauro, indosserà quello di crooner che racconta un po’ la “sua” America, quella degli anni 20, dei vetri appannati e del western, dei freaks e della solitudine, del gigante e del mago.

On stage, alle spalle di Vinicio e ai lati del palco, saranno appesi dei “side show banners”, teli illustrati e colorati che illustrano le attrazioni, il tutto contornato da luci da acquario e lampadine da lunapark.

L’artista di origine avellinese, oltre a cantare e sussurrare le sue filastrocche, suonerà pianoforti, chitarre, wurlitzer e farfisa. Sarà poi accompagnato da Christopher Wonder (il mago de Human Pignata), Jessica Love – The Elastic Lady (mangiafuoco, bersaglio del lanciatore di coltelli) e i musicisti Glauco Zuppiroli (Contrabbasso e Ukulele), Zeno De Rossi  (Batteria e Grancassa da banda), Vincenzo Vasi (Theremin, Vibrafono, Marimba, Glockenspielt, Campionatori e Piani Giocattolo),  Mauro Ottolini (Susafono, Trombone, Bombardino e giocattoli), Achille Succi (Saxofono, Clarinette e clarinetto basso , giocattoli),   Alessandro  Stefana (Chitarra, Banjo, Elettronica, AutoHarp, slide guitar, ViolinArpa).

Come se Fellini rigirasse “La Strada” nel cuore dell’America.

Luigi Ferraro

il sito di Capossela

ufficio stampa tour maryon@ma9promotion.com

Annunci

~ di campaniarock su ottobre 31, 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: