Nasce Caserta United, progetto di beneficenza, solidarietà e collaborazioni tra le band in Terra di Lavoro

casertaunited2Il panorama musicale casertano, sempre più in vista, si unisce e dà vita a Caserta United. Grazie anche all’interessamento dell’associazione Underground, le band e gli artisti casertani si uniscono con lo scopo di raccogliere fondi per l’Amref per la ricerca medica in Africa.

segue comunicato stampa:

L’Associazione Culturale Underground, dopo aver consacrato l’Underground Music Hall come vero e proprio tempio della musica live a Caserta, si propone ora come portavoce ufficiale di questa campagna solidale per la ricerca medica, con il supporto di tutti quegli artisti che hanno trovato nell’Underground Music Hall stesso la possibilità di crescere e farsi conoscere nel palcoscenico musicale regionale e nazionale e promuovere soprattutto il fiorire di un movimento artistico culturale nel capoluogo campano dopo anni di assoluto anonimato.
Caserta United è quindi non solamente solidarietà ma anche una iniziativa per suggellare quanto in questi ultimi anni il panorama musicale casertano si sia sempre più esteso fino a diventare, oggi, un vero e proprio movimento culturale.
Come perno del progetto è stata registrata una cover di “We are the World” brano scritto da Michael Jackson e Lionel Ritchie nel 1985 per il progetto USA for Africa.
E cosi quelli che sono i più noti cantanti delle rock band casertane, con l’aggiunta di qualche special guest, si sono ritrovati in un sabato pomeriggio di metà Dicembre presso lo studio di registrazione “Evan Gorga” di Santa Maria Capua Vetere per registrare una cover di “We are the World” brano scritto da Michael Jackson e Lionel Ritchie nel 1985 per il progetto USA for Africa.

cu2
Anche la Caserta della musica, quindi, fa sentire la propria voce in campo solidale, pur trattandosi di una iniziativa esageratamente meno importante di quella degli Usa for Africa di circa 25 anni fa, ma con la speranza di riuscire a mandare il proprio supporto nel continente africano mediante la raccolta dei fondi derivati dalla produzione di una compilation formata non solo dalla cover di “We are the World” ma anche dai brani dei gruppi di appartenenza dei singoli cantanti che hanno partecipato al progetto.
Tra i nomi più blasonati spicca infatti quello di Maurizio Affuso degli RFC, ben nota band skapunk che da qualche anno è sulla cresta dell’onda del punkrock italiano anche grazie al loro ultimo album in studio dal nome “Ama e difendi” uscito poco più di un anno fa.
Molto entusiasti dell’iniziativa anche Ruggero Formicola della metal band “In All Senses”, freschi della partecipazione al festival internazionale “Wacken”, ed Enrico Bellotta dei Fireyed, band simbolo a Caserta dell’hard rock vecchio stampo che  soltanto pochi giorni fa hanno presentato il loro primo lavoro, l’omonimo “Fireyed”. “E’ una iniziativa che segna una svolta per il movimento musicale a Caserta”, ha commentato il vocalist dei Fireyed, “non solo per il fattore solidale, ma proprio perché finalmente è la consacrazione di un gruppo di musicisti che per me oramai sono come una grande famiglia, per me è stato un onore poter collaborare con tutti questi artisti contemporaneamente”.
Direttamente dalla vittoria del “Festival Pub Italia 2008” anche Paolo “Ryo” Di Ronza degli Sha’dong, leader e fondatore di questa eclettica band che ha sperimentato con grande successo sonorità rock e atmosfere glamour ottenendo una sinergia tra le classiche distorsioni del rock e la musica elettronica.

casertaunited3
Nella rosa degli artisti che hanno aderito al progetto anche i “volti noti” delle tribute band locali come il veterano e carismatico Amedeo “Adam” Fosso degli Stage, Marco Basile dei Damage Inc, Vincenzo Castello dei Pelagus e l’esuberante William Heaven leader indiscusso dei Garden of Heaven, e ancora il rapper DaSkore, Chuck degli “Hard Woodcock”,  il frontman dei noti Monkey Business Valerio Sciascia e le cantanti Roberta Andreozzi, Viviana Santoro e Grazia Ricciardi.
In attesa dell’album-compilation, la cui uscita è prevista per il mese prossimo, i più curiosi potranno ascoltare in anteprima la cover di “We are the World” assieme ad un brano strumentale eseguito da William Heaven sul sito ufficiale dell’iniziativa http://www.casertaunited.com , attraverso il quale sarà comunque già possibile dare un contributo per AMREF tramite donazione online con carta di credito in collaborazione con il leader mondiale per le transazioni online “PayPal”.
Marco Basile e la prima donazione: “Non appena è stato inserito il brano online ho fatto la prima donazione. Non volevo di certo passare alla storia” , commenta scherzosamente il vocalist dei Damage Inc, “ma mi auguro che il mio gesto possa essere ripetuto da migliaia degli abitanti della nostra città… in fondo basta anche un solo euro per rendere felice questo Natale a qualcuno meno fortunato di noi”.

ceutd1
Insomma, Caserta United non è quindi solamente solidarietà ma anche una iniziativa per suggellare quanto in questi ultimi anni il panorama musicale casertano si sia sempre più esteso fino a diventare, oggi, un vero e proprio movimento culturale che non ha nulla da invidiare a palcoscenici ben più blasonati.

fonte comunicato stampa

il sito di Caserta United

Annunci

~ di campaniarock su dicembre 17, 2008.

2 Risposte to “Nasce Caserta United, progetto di beneficenza, solidarietà e collaborazioni tra le band in Terra di Lavoro”

  1. è una bellissima iniziativa… ma sorge spontanea una domanda… chi cavolo li conosce sti cantanti… cioè… se si vuole fare della “beneficenza” a scopi lucrativi, bisogna chiamare delle “Star” del nostro territorio, di tutti questi conosco a malapena di fama Maurizio Affuso, il resto… boh! bellissima iniziativa comunque… solo che sembra una cosa “cantata e suonata”.

    p.s.: ci sono tantissimi artisti musicali del nostro territorio che potrebbero organizzare certe cose, loro si che farebbero molta beneficenza…

  2. perfetto… allora “le superstar” si facessero vive!!!

    rappresenta maggiormente per loro una vergogna il fatto che queste cose le debbano organizzare gli artisti di “SERIE B”…

    mah!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: