I concerti al Bar Rifrullo: ecco come è difficile fare live in Campania. Ma il pubblico aumenta, grazie alla qualità

Pitch live @ Rifrullo fonte: myspace foto di Alessandra Magno

Pitch live @ Rifrullo fonte: myspace foto di Alessandra Magno

Al civico 8 di viale Ammendola ad Eboli si suona. Tanto da diventare uno dei punti di riferimento per la musica live nella provincia di Salerno e non solo. Al Bar Rifrullo si lavora sodo, con passione, per portare avanti un discorso live ed una programmazione musicale anni fa impossibile da immaginare. Artisti come Terje Nordgarden, i Ministri, Paolo Benvegnù. Pitch, Marco Parente e Fratelli Calafuria sono passati da queste parti.

Nasce negli anni 90, e dopo una fase di “silenzio”, l’attività live torna nel gennaio del 2007: indie, rock, elettronica ed una sezione dedicata all’hip hop underground. Un centinaio di persone la capienza, ingressi gratuiti e djset e la consapevolezza di fare i salti mortali per andare avanti e portare al Sud artisti che non riempiono gli stadi, come ci spiega il direttore artistico Roberto Forlano: “Non è facile gestire la cosa, a causa anche dei costi di gestione dei locali, come SIAE, alloggi e tasse varie. Anche per le band emergenti esiste un costo, come quello della benzina e dei trasporti, che limita molto”.  Poi continua: “Rispetto a prima però, c’è molto meno diffidenza nel venire giù. Anche se oggi vanno avanti i locali con cover band e jazz, con i loro standard sempre uguali”.

Il pubblico del Rifrullo però piano piano aumenta: dieci, poi venti, poi cinquanta, poi il locale pieno. ” Immagina che con i grandi eventi si ferma l’intero quartiere! Abbiamo investito tantissimo”.  Fiducia acquisita quindi, grazie anche alla qualità delle esibizioni. In ultimo, quali artisti vorreste sul vostro palco? “Ci piacerebbe portare i Calibro 35, con i quali siamo in trattativa, e Moltheni”.

Marco Parente @Rifrullo fonte myspace foto E.Busillo

Marco Parente @Rifrullo fonte myspace foto E.Busillo

Questa settimana, poi, il Rifrullo raddoppia: live sia venerdì che sabato. “Venerdì 20 ci saranno i genovesi Porto Flamingo, che, dopo aver aperto i concerti del tour di Bandabardò e Cisco, hanno iniziato a collaborare con la stessa agenzia di quest’ultimo che ne produce i concerti, mentre la Bandabardò ha collaborato nel loro album “Fabbrizio”. Una band di sette elementi che non farà star fermo nessuno”.

Sabato 21 tocca invece agli Yumma-Rè, la prima band salernitana vincitrice di Arezzo Wave, che presenterà il suo nuovo lavoro Eden. E poi, sabato 28, la rockabilly band più nota in Italia: gli Adels.

LF

il myspace del Rifrullo

rifrullolocandina

Annunci

~ di campaniarock su febbraio 18, 2009.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: