Musica, poesia, teatro: i Racconti Paralleli dalla Terra di Gomorra. Stasera al Teatro Mediterraneo e domani a Caserta

poeticacombattimento“Poetica da combattimento”. Questo il titolo del “progetto di resistenza” che stasera si terrà al Teatro Mediterraneo di Napoli: progetto a cui hanno aderito artisti anti camorra come Lucariello, Raiz, Ezio Bosso e tanti altri. Ore 21, ingresso gratuito.

Ispirato dalle storie di Roberto Saviano e dal brano di Lucariello “Cappotto di Legno”, la cultura risponde all’ottusità e alla violenza del “sistema”. E lo fa tramite la musica, il teatro, le parole. Ci sarà Lucariello, il quale, attraverso il dj Alessio Bertallot, ha incontrato il musicista di classica contemporanea Ezio Bosso, torinese, che ha musicato proprio “Cappotto di legno”. Da qui l’idea di allargare una canzone ad una forma più vasta di comunicazione, unendola ad un progetto di resistenza.

Lucariello

Lucariello

Ci saranno performance teatrali, con la partecipazione di Carmine Paternoster, che nel film Gomorra interpreta il “ribelle” Roberto (l’aiutante di Servillo durante lo smaltimento di rifiuti tossici) e della compagnia di Mimi di Chiara Basile, Iclari, che accompagnerà le esibizioni dell’attore e lancerà i brani del rapper. “Gli strumenti visuali saranno utilizzati per fornire agli spettatori dati di cronaca e statistiche sull’espansione delle organizzazioni criminali. Ad occuparsi delle sinergie tra i vari piani artistici sarà Fabio Palmieri, dello staff di Lucariello”.

Poi, fanno sapere: “la “Poetica da combattimento” sarà portata nelle scuole della Campania attraverso dei laboratori, tenuti da Lucariello e da Alessandra Cutolo, regista teatrale curatrice del casting per il film “Gomorra” di Matteo Garrone.

Raiz

Raiz

Infine, domani si raddoppia a Caserta: ” Oltre la data di presentazione il 18 Febbraio a Napoli, è previsto un altro appuntamento per il giorno successivo, il 19 febbraio al Teatro di Corte della Reggia sarà inserito nella cornice di “Poetica da combattimento” lo spettacolo teatrale: “KO” per la regia di Alessandra Cutolo. Nei foyer dei due teatri, sarà allestita la mostra fotografica di Speranza Casillo: “Se si alza una mano poi si alzano tutte”, in cui saranno esposte centinaia di foto di personaggi famosi che alzano la mano in solidarieta’ allo scrittore minacciato dai clan”.

LF

il sito ufficiale

Advertisements

~ di campaniarock su febbraio 18, 2009.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: