I fiori di fuoco dell’Hana-Bi. Come combattere la crisi con la cultura: si parte venerdì 13

hana-bi_x_sfondoSaranno Katrina Saviors e Fragile ad inaugurare l’attività live dell’Hana-Bi, nuovissimo locale che prende il via venerdì 13 marzo. Da Nola, si rivolge a tutta la provincia e regione  per coinvolgere il pubblico creando un circuito musicale. In calendario, artisti del calibro di Cesare Basile e Moltheni.

Hana-Bi è un celebre film di Kitano e letteralmente rimanda ai fiori di fuoco, così come il logo del locale. Circa 200 persone di capienza per il settore palco e 50 lato bar, impianto 1200 watt: chi ha creato da zero questo posto arriva già da una forte esperienza nel campo live, quasi tutti musicisti. Il programma è ghiotto: non ci saranno solo live ma anche mostre, manifestazioni, vernissage, proiezioni e tutto ciò che può accostarsi alla parola “cultura”. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con i protagonisti dell’associazione culturale “Hana-Bi”:

Diceva qualcuno, che aprire un locale di questi tempi o è da pazzi o da veri amanti della musica. Come nasce l’idea di creare uno spazio live, in particolare nella provincia del Sud?

In effetti siamo dei pazzi amanti della musica! L’associazione è composta quasi interamente da musicisti, e parte di loro organizzano concerti dal 2004 (la Suoni Grezzi, ndr). Tale esperienza ci ha fatto prendere coscienza della necessità  di creare un circuito musicale e uno spazio di libera espressione per le band emergenti in provincia. Aprire il locale è stata un’esigenza, un bisogno. Come è un bisogno godere della musica dal vivo. Inoltre la nostra associazione vuole anche proporsi come luogo d’incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali. La programmazione non sarà incentrata esclusivamente su live. Avremo in programma rassegne cinematografiche, mostre, laboratori (musicali e non), appuntamenti ludici, feste tematiche, dibattiti e tutto quello che ci verrà in mente o ci verrà proposto!

hanainaugurazione

Come combattere la presunta “crisi”? Doppia sfida, oltre a quella di “abituare” il pubblico ad il live..

Fronteggeremo la crisi con cocktail a 3,50 € e birre a partire da 1,50 €!  Tornando seri, combattere la crisi economica è anche combattere quella culturale. Andare ad ascoltare musica dal vivo o vedere un film o quant’altro organizzeremo, speriamo sia un buon motivo per spegnere la televisione (“momento qualunquistico della nuova ideologia edonistica del consumo” diceva Pasolini già nel 1974) e accendere i cervelli; o anche semplicemente un modo per evadere dalla realtà di tutti i giorni, un piccolo momento di svago.

In calendario musica a 360 gradi.. (Cybersadic, Cesare Basile, Dionea, Vedana, Duellists, Moltheni…)

360 gradi in ambito rock direi, non tralasciando una certa elettronica. L’idea è comunque quella di dare a tutte le band che meritano la possibilità di esibirsi.

cyberhana

Tra i prossimi appuntamenti, subito grandi nomi della scena alternativa italiana, come Cesare Basile e Moltheni..Chi vi piacerebbe far suonare all’Hana-Bi?

Potremmo dirti un’infinità di nomi! Ti diciamo con chi siamo in contatto per serate future: Giorgio Canali e rosso fuoco, Paolo Benvegnù, Francesco Di Bella (voce dei 24 Grana), Morkobot, Fiub, Vallanzazka, Zu e a breve, per la prima volta in campania, porteremo il “Jestrai Rock Itinerante” (la Jestrai è la distribuzione dei Verdena, per fare solo un nome).
Abbiamo puntato da subito su nomi importanti per dare una scossa iniziale. Il sud, e ancor più la provincia, è spesso dimenticata (per svariati motivi e non sempre per diretta causa) da certi artisti, che una volta qui, ci ringraziano per avergli fatto conoscere il proverbiale calore del nostro pubblico, che non è affato un luogo comune. Ci sono tante persone avide di musica live (e speriamo crescano) che meritano musica di qualità. Cerchiamo di accontentare le band, ma anche il pubblico!

basilehana

In che stato è la musica in Campania? Ed in particolare in provincia?

I ‘grandi nomi’ saranno sempre accompagnati da band emergenti campane. E’ una bella vetrina che mettiamo a disposizione proprio perchè pensiamo che la scena campana sia molto valida. Non faremo nomi per non fare un torto a nessuno. Ma la qualità è davvero alta. E sono poche le regioni che possono vantare tante e buone band. Quasi fosse, suonare, una re-azione all’appiattimento culturale e alla crisi sociale che, in particolare napoli, sta attraversando.
L’operazione “il paese è reale” (con relativa partecipazione degli Afterhours a Sanremo, scelta condivisibile o meno) ha dato più ampia visibilità alla scena alternativa italiana. Con le dovute proporzioni (quindi molto ma molto più in piccolo) vorremmo fare lo stesso per le band campane, che meritano tutto il nostro sostegno. Ma la buona riuscita del locale e dei suoi propositi dipenderà molto dalla risposta che il pubblico ci darà.
Il tutto è autogestito e autofinanziato. Insomma: “Senza dinare nun se cantano messe”!

Si parte quindi il 13 marzo (ingresso libero), con il doppio-live dei Fragile e Katrina Saviors, i primi napoletani ed i secondi direttamente dalla Calabria. Il 14 tocca al live set elettronico dei Cybersadic con djset di Daddy Rasha, ed il 20 al cantautore siciliano Cesare Basile con opening Dagon Lorai. Il 21 marzo Entrofobesse e Jackpine, mentre i l28 Dionea e Nouer. Il 3 aprile tocca ai Vedana, il giorno successivo ad una delle Iron Maiden tribute band più attive: The Duellists.

Il 10 aprile dalla Francia arriva Le Singe Blanc, accompagnato dal tarantino Ada Nuki e dai napoletani Ne Travallez Jamais. Una settimana dopo ritorna in Campania il marchigiano Moltheni aperto dagli Onirica ed il giorno successivo “Decadence Night” , horror-post-punk-wave selections by Ira.

L’Hana-Bi si trova a Nola, NA,  al numero 91 della Variante 7 Bis.

In bocca al lupo, fiori di fuoco.

Luigi Ferraro

myspace locale

Advertisements

~ di campaniarock su marzo 11, 2009.

3 Risposte to “I fiori di fuoco dell’Hana-Bi. Come combattere la crisi con la cultura: si parte venerdì 13”

  1. […] View post: I fiori di fuoco dell’Hana-Bi. Come combattere la crisi con la … […]

  2. Attonita stupefazione…Chapeau a tutti voi,che date a quelli come noi,ancora una speranza,un sussulto di sana gioa,la certezza che i germi della cultura,grazie ud una mirata coltura non moriranno mai.Grazie!
    p.s.:potro’,finalmente,sperare di vedere da queste parti i Lombroso?Confido in voi.

  3. … halleluja 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: