Ital Good Vibration e Dub All Sense in gara per il Rototom

Ital Good Vibration

Ital Good Vibration

C’è tempo fino al 25 maggio per votare al Reggae Contest, organizzato dal Rototom Sunsplash Festival. Il vincitore (ne passano quattro) potrà esibirsi in un set di 25 minuti durante il più importante festival reggae d’Europa ed intraprenderà anche un tour promozionale. In gara più di 70 band, tra cui due campane: Ital Good Vibration e Dub All Sense.

Il Rototom, conosciuto anche in Jamaica, si terrà ad Osoppo, Udine, dal 2 all’11 luglio ed è uno degli eventi musicali più attesi dell’estate. In questa edizione, tra gli altri, si esibiranno Ska-P, Alborosie, Steel Pulse, Horace Andy, Linton Kwesi Johnson, Sud Sound System, Michael Franti, Anthony B, Capleton e New York Ska Jazz Ensemble.

Dicevamo del contest: si può votare cliccando al link seguente (http://www.reggaecontest.eu/bands.php?n=IT) . Le band campane provengono entrambe da Caserta e provincia: Ital Good Vibration e Dub All Sense.

I primi nascono nel 2008, grazie all’unione di varie realtà già esistenti nella scena Reggae Dub campana.
Il gruppo vira verso scelte artistiche che si rifanno al roots anni ’70 , ad un intenso Dub che guarda alla Jamaica cosi come allo stile Uk e alla nostra tradizione prevalentemente ai primi Almamegretta.

L’anima degli Ital si compone per lo più di influenze reggae/dub grazie all’esperienza di Marco “MrDill LW” – Giuliano “Uncleman” – Roberto “Ital Family Man” – Marco “Islaman Shanty” – Ciro “Rootsmarket”, ma non disdegna brevi e intensi viaggi nel rocksteady grazie a Mario “Roots Pirate” e Pepo “Militant Sax, nel roots rock grazie agli assoli di “The Teacha” Gigi De Vito, nell’elettronica grazie all’immensa voglia di sperimentare e avere un groove che non si limiti a ripetere degli standard.

Un momento del Rototom. Fonte: sito ufficiale festival

Un momento del Rototom. Fonte: sito ufficiale festival

Di particolare impatto e pietra portante degli Ital Good Vibration è la sezione fiati composta da un sax contralto, un sax tenore e una tromba.

I Dub All Sense provengono invece da Santa Maria a Vico, e sono formati da Luigi T. “Dubline ” – dubmaster,  Filippo “Delay ” D’Avanzo – vox,  Enzo “Jamone ” Daddio – Keyboard and FX e  Michele Vecchione – Bass. Il dubmaster Luigi “Dub*Line” dopo l’esperienza iniziata nel 2002 con la reggae Band La’brosTer e poi nel 2006 con i Mystical Powa Sound System  fonda con la voce dei Jahina ( gruppo rock/dub Napoletano fondato nel 1999 ) Filippo D’Avanzo il progetto che prende il nome di “DUB ALL SENSE” iniziando la propria avventura dub sul palco del Sikula Reggae Festival nel estate 2008.

Dub All Sense

Dub All Sense

Verso l’inizio di Novembre 2008 il musicista Enzo Jamone Daddio ( già batterista degli ex La’brosTer ) si unisce alla band ,iniziando insieme un percorso musicale che li ha portati Nel Gennaio 2009 nel Dub The Demon Studio di Luserna ( To ) per registrare il loro primo album prodotto dal musicista e produttore Madaski degli Africa Unite e dal bassista e produttore Paolo Baldini ( Africa Unite, B.R. Stylers ). Collaborando con Vari Musicisti della scena Underground Italiana.

LF

Annunci

~ di campaniarock su maggio 22, 2009.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: