Weekend:indiefolk con Sara Lov ed Amor Fou, il basso di Saturnino. Side project con i Chaos Pysique

Sara Lov

Fine settimana all’insegna della musica d’autore ed indipendente. Fuori fa freddo, tanto, e nei club si sta bene, ascoltando musica e bevendo un bicchiere. Noi si sta bene, ad Haiti si muore: qualcosa possiamo fare: zero retorica, fate offerte. Nulla più.

Venerdì: Tornano i ragazzi dell’Atellana e dello Spaccio Culturale. I vincitori dell’ultimo festival (Altre Di B), insieme ai Vitrone Maltempo, si esibiranno sul palco della Casa delle Arti di Succivo. Atmosfere autunnali al Mamamu con Brown And The Leaves: Mattia dal Moro, friulano, suona la chitarra acustica e ci fa sentire come foglie che cadono.

Al Cellar Theory di Napoli (domani al Rifrullo di Eboli e domenica all’Happy Rock di Salerno) il nuovo progetto di Amaury Cambuzat, voce degli Ulan Bator: Chaos Pysique, tra kraut rock, echi noise e melodia cattiva.

Prog metal di respiro internazionale all’Oddly Shed (organizza la Delirio Agency) con un trio tutto italiano: Eldritch, Inallsenses e Deus X Makina.  Indierock con gli Strangeflowers al Morgana di Benevento e con Tom Violence (aprono i Malatja) al Happy Rock di Salerno (sabato suoneranno al Caffè Marianiello di Piano di Sorrento).

Cantautorato con il bravo Giovanni Truppi al Pub Zena di Campagna (domenica al Doria) e tributo a De Andrè con tanti amici (SUPERLOWed, Giovanni Block, Gerardo Attanasio) all’Alquali di Napoli.

Sabato: Tornano in Campania gli Amor Fou di Alessandro Raina. In concerto al Bar Jolly di Campagna, nuova realtà musicale della provincia salernitana.

Abbiamo ancora in mente (e nel cuore) il concerto dei Devics di quattro anni fa a Napoli. La metà della band, la voce imperdibile di Sara Lov, sarà sul palco del Duel Beat per iSabato di Freak Out. Apriranno il concerto, in tema indiefolk, il folletto salernitano Denise e la cantautrice siculo polacca Thony.

Sara Lov

Indierock di matrice francese: sono i torresi El-Ghor, in concerto all’Overtone di Atripalda. All’associazione Cassiopea (Boscoreale) in programma il live degli Hesitant Ballad, mentre al Kingston di San Nicola La Strada il postpunk musicato dei Captain Quentin.

Il basso di Saturnino (storico bassista di Jovanotti) inaugura i live invernali 2010 dell’Arenile di Napoli, tributo ai Beatles con i Sottomarini al Sudterranea di Napoli.

Domenica: Domenica dark metal al Velvet di Napoli con l’organizzazione Dark Door. Sul palco con Midnight Madness(heavy metal) e Dresda Code (thrash metal) e tanto grunge al Melody Music Bar con i Ninive.

buon weekend

LF

~ di campaniarock su gennaio 15, 2010.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: