Quarta edizione di Disco Days. In programma omaggi ai Beatles, Pink Floyd ed alle realtà campane. Oltre ovviamente a migliaia di vinili


Un’intera giornata dedicata al vinile ed ai solchi della musica. E’ la quarta edizione di Disco Days, mostra mercato del disco organizzato dalla Iuppiter Eventi ed in programma il 1 maggio alla Casa della Musica di Napoli. In programma omaggi ai Beatles, Pink Floyd, incontri con band ed etichette indipendenti campane,Dalle 10.20  alle 21, ingresso gratuito.

Programma Manifestazione

Ore 10.40

La sonorità del solco vinilico è musicalità diversa: conferenza d’apertura moderata da Flavio Gioia e Nicola Iuppariello, con Davide Grossi, Nicola Magliulo, Antonio Ruggiero e Lucio Saviani.

L’incontro incentrato sul tema della IV edizione dell’evento sarà moderato dall’esperto di filosofia del cinema, nonchè coordinatore culturale di DiscoDays, Flavio Gioia insieme a Nicola Iuppariello, ideatore e sostenitore morale della rassegna. Al dibattito hanno dato la Loro gentile adesione i filosofi: Nicola Magliulo, Università Federico II di Napoli; Lucio Saviani, Università La Sapienza di Roma; Davide Grossi, Università San Raffaele di Milano ed Antonio Ruggiero, docente di acustica ed elettroacustica dell’Ass. Spazio Musica per i  corsi di formazione professionale per tecnici del suono.

Ore 11.20

Pink Floyd ieri, oggi e per sempre: incontro con Pino Imparato e Carlo Maucioni

Flavio Gioia incontra Pino Imparato, tra i più importanti collezionisti dei Pink Floyd al mondo, e Carlo Maucioni del Cymbaline Fan Club. Il fan club di Sala Consilina sarà presente con uno stand durante tutta la fiera. L’incontro ci permetterà di fare considerazioni sullo stato attuale del collezionismo del gruppo e di approfondirne aspetti sconosciuti e inediti.

si parlerà anche dei Pink Floyd

Ore 12.00

May Day News – Area Lp – 1970 / 2010 Let it Beatles – a cura di Michelangelo Iossa con Giampietro d’Ercole e Donato Zoppo; interverrà Luigi Luppola: presidente dell'”Official Beatles Fan Club Pepperland”. Conduce Gennaro Pasquariello

A quarant’anni dall’ultimo disco dei BEATLES, un lungo omaggio a LET IT BE da parte del giornalista e scrittore Michelangelo Iossa, autore dei volumi THE BEATLES (2003), LE CANZONI DEI BEATLES (2004), GLI ULTIMI GIORNI DI LENNON (2005) e LE CANZONI DI GEORGE HARRISON (2006). Un ideale viaggio nella storia del capitolo conclusivo della saga beatlesiana tra ascolti guidati, memorabilia, gadget, aneddoti e curiosità. La fine dell’avventura dei BEATLES diventa protagonista della IV edizione di DiscoDays: lascia che sia…LET IT BE!

omaggio a Let It Be

Ore 12.40

Buon Compleanno Mina, settant’anni di una diva tutta italiana – a cura di Fernando Fratarcangeli, modera Gennaro Pasquriello.

Mina compie settant’anni. Fernando Fratarcangeli terrà un intervento sull’importanza della sua figura in ambito musicale in Italia e nel mondo. Fratarcangeli è direttore della rivista Raro! ed Emozioni,  critico e scrittore, autore di “Mina Talk” edito da Coniglio Editore, ha condotto programmi radiofonici in Rai, di cui i più noti sono stati Zona  Cesarini e Radio Rarità, ha dato vita al nuovo periodico musicale “Emozioni”. Un omaggio di DiscoDays alla mitica cantante, fiore all’occhiello della musica italiana, ed i nostri auguri anche se con un po’ di ritardo: Buon Compleanno Mina.

Ore 13.20

Incontro con il giovane gruppo campano: High TensioN

Gli High TensioN nascono alla fine del maggio 2009 dall’idea di Francesco Meta. Il nome deriva dalla voglia comune di trasmettere forte energia ed emozione nell’anima di coloro che li ascoltano. I generi hard rock ed heavy metal proposti dalla band sono i giusti ingredienti per un gruppo che promette di essere davvero esplosivo. Modera l’incontro Dario Russo.

Ore 14.00

Manutenzione e pulizia del vinile, a cura di “Musica”. Parliamone

Musica Parliamone è un gruppo di amici che ama ascoltare la musica, che ci insegnerà come prenderci cura del nostro caro vinile: come pulirlo, come conservarlo, come custodirlo.

Ore 14.40

Sabrina Sadile presenta l’album d’esordio: “L’hanno scoperta”

Il mondo dello spettacolo la vede nascere dapprima come ballerina classica e in seguito come performer di musical e spettacoli teatrali in varie tournè e al fianco di importanti figure del panorama teatrale. Sadile si classifica vincitrice del “Festival Portalba” di Napoli, finalista del Festival della Cicala 2008 e partecipa come ospite a numerosi spettacoli e trasmissioni televisive Rai e Mediaset. Sadile debutta come cantautrice nell’aprile 2010 con un lavoro orientato alla sperimentazione di sonorità rock con influenze pop, talvolta dal sapore etnico. Il lavoro è  prodotto dall’autrice, che porta alla luce i suoi testi e le sue musiche in collaborazione con prestigiosi nomi del panorama musicale italiano.

Ore 15.20

Presentazione Marvit Guitars

Amanti della musica tanto da imparare a suonarla, iniziano con il costruirsi gli strumenti da soli, dopo tanti successi hanno deciso di creare un marchio tutto italiano di strumenti artigianali di alta qualità. Le chitarre ed i bassi di questa piccola azienda liutaia napoletana potranno essere provati dai visitatori che ne faranno richiesta presso lo stand della Marvit.

Ore 16.00

Life Begins at 40: la storia del rock 40, 30, 20 e 10 anni fa – a cura di Donato Zoppo con la partecipazione di Michelangelo Iossa, conduce Gennaro Pasquariello

Donato Zoppo si occupa di comunicazione musicale: scrive per Jam, MovimentiProg, Totemblueart e L’Idea; conduce su Radio Città BN i radio-show Rock City Nights e A Day In The Life; è autore di numerosi libri in materia musicale.  Zoppo ripercorre la storia della musica rock presentando eventi e album di quattro anni cardine: 1970, 1980, 1990, 2000, che hanno lasciato tracce indelebili nella cultura musicale, creando cambiamenti e sconvolgimenti nella musica a venire. Da un’idea di Nicola Iuppariello, si analizzano  con il supporto di videoclip alcuni tra i passi più importanti della storia della musica con cadenza decennale partendo da quarant’anni fa. Una verifica periodica dei generi e dei costumi, dei cambiamenti e dei fenomeni musicali, analizzando brevemente le cause e le conseguenze.

Ore 16.40

May Day News presenta Dioniso Folk Band: “I testardi fiori della speranza”

La Dioniso Folk Band nasce nel 2005 nella periferia nord di Napoli. L’incontro di persone dal diversissimo bagaglio musicale da vita a un progetto che fin dal principio si distingue per particolarità e originalità, all’insegna della mescolanza, del rinnovamento e della resistenza alla musica e alla cultura preconfezionata che purtroppo sembra imperare nella società contemporanea. Oltre all’uscita del primo lavoro discografico, l’inizio del 2010 ha visto la Dioniso Folk Band tra i gruppi selezionati per una compilation di artisti folk emergenti, provenienti da tutto il mondo. “I testardi fiori della speranza”, questo il titolo della prima “fatica” discografica della Dioniso, è totalmente autoprodotto.

Ore 17.20

L’Altroparlante presenta l’album: “Finchè c’è rete c’è speranza”

Essere un altoparlante alternativo che lanci pietre nello stagno della nostra coscienza, per cominciare quantomeno a riflettere sul delirio quotidiano. L’Altroparlante è un progetto che nasce da un’idea di Gino Magurno, collaboratore di Edoardo Bennato, come autore ed arrangiatore, si è fatto conoscere lo scorso ottobre con il brano “Sputtanapoli” che parla della disinformazione. Tra le radio che hanno trasmesso brani de l’Altroparlante: Radio Dee Jay, Radio Marte, Club 91, CRC, Punto Zero, Radio Rai. A DiscoDays la band si presenta con un’intervista e proponendo alcuni brani tratti dal secondo album.

Ore 18.00

Seminario Blues “nei vicoli degli angeli blues” de La Grange Blues & Country Band, presenta Gennaro Pasquariello di May Day News.

La storia de “La Grange Acoustic Country & Blues Band” inizia nel novembre del 2006 da una intuizione di Fabio Gagliardo adottato, musicalmente parlando, da un grande armonicista Amburghese di nome Claus Dierks. “La Grange” nasce per pura passione ed assume in breve la sua compagine attuale: Gianluigi Fasulo, Gianfrancesco Fasulo, Edo Notarloberti oltre che Fabio Gagliardo. Al seminario parteciperanno anche i musicisti: Guido Migliaro, Umberto Sirigatti e Francesco Sansalone.

Il nome ‘La Grange’ oltre a  richiamare il brano dei ZZ-Top , significa masseria: luogo ove il country-blues è nato. Un tributo alla storia dei blues singers americani e al folk irlandese in chiave acustica. Questa la particolarità del gruppo che attraverso: violino, chitarre e ritmi del cajon, realizzano uno smooth sound  caldo, leggero e avvolgente. Un seminario che è un tuffo nella musica blues.

Ore 18.40

DiscoDays Acoustic Live Set: suoneranno dal vivo le band campane selezionate per l’occasione da Rock Targato Italia che collabora con DiscoDays e lo promuove.

Rock Targato Italia è una vera e propria manifestazione talent-scout giunta alla XX edizione. Oltre ad offrire l’opportunità ad artisti sconosciuti di mettersi in mostra, ha il pregio di aver creato un modo di vivere la musica valorizzando nuovi percorsi musicali fra i quali la ricerca e l’innovazione. Rock Targato Italia ha scoperto e lanciato diversi artisti come Timoria, Marlene Kuntz, Estra. Queste le band campane finaliste del contest che DiscoDays ospita con uno showcase acustico il primo maggio: 24Hours, Comunicazone di Servizio, Deny, E55, Leros, Lothlorien, Terrae Motus.

Ore 20.00

Presentazioni dell’album “Cafè do frieriel” a cura di Edizioni Graf

Gianni Simioli è riuscito ad accostare successi intramontabili ad esperimenti innovativi dando vita a 17 tracce che, unendo tradizione e modernità del patrimonio musicale napoletano, offrono un osservatorio privilegiato sulla creatività partenopea: hip hop, dub, pop, lounge, classica, deep house, ska, generi diversi tra loro che si fondono con naturalezza confermando che Napoli è mille culure ma anche mille musiche. Tra gli artisti che hanno partecipato ricordiamo Pietra Montecorvino, Peppe Barra, Enzo Gragnaniello & James Senese, Ciccio Merolla, Gennaro Cosmo Parlato.

Ore 20.30

Anteprima del DVD “Tributo a Mario Musella” a cura di Suoni del Sud

L’etichetta Suoni del Sud presenterà in anteprima alcuni filmati contenuti nel dvd “Tributo a Mario Musella” in uscita ad ottobre. Il dvd proporrà materiali d’archivio, una serie di interviste e la ripresa integrale della manifestazione svoltasi lo scorso 10 dicembre nel trentennale della scomparsa del vero nero a metà della musica napoletana. A partire dalle 20.00  sarà quindi possibile rivedere le appassionate interpretazioni di Sal da Vinci, Raiz, Enzo Gragnaniello, Pietra Montecorvino, Monica Sarnelli, Daniele Sanzone degli ‘A 67, Daniele Sepe, Lino Vairetti, Mario Insenga, Luca Sepe, Giardino dei Semplici, Jovine e di tutti gli altri artisti che, su invito di Franco Del Prete, ricordarono Mario Musella interpretandone uno dei suoi brani. La proiezione in anteprima sarà presentata da Gianni Simioli e vedrà la partecipazione di gran parte dei musicisti presenti lo scorso 10 dicembre.

~ di campaniarock su aprile 30, 2010.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: